Avventura e divertimento al Ragnoli Bike Day 2018 🤙

Aggiornato il: 1 gen 2019


Lo scorso 4 novembre è stato per me un giorno speciale. Si perché ho passato l’intera giornata con tante belle persone, miei tifosi, miei amici, grandi e piccoli, 🤩 una giornata come piace a noi, all’avventura, questa è la parola chiave del Ragnoli Bike Day 2018.


Alle 8.00 del mattino era tutto pronto a Serle (BS) per ospitare un bel gruppo di bikers che sarebbe arrivato da tutto il nord Italia 🤗. Si preannunciava una giornata calda 🌡, un timido venticello che spazzava via le ultime foschie e lasciava spazio ad un gruppo di bikers scatenati con tanta voglia di far festa 🎉.


Gli iscritti erano tantissimi 😯, circa 160 solo per l’uscita in MTB, e una ventina per l’uscita a piedi... forse attirati dalla gratuità dell’iscrizione? 🤔 Può darsi, ma ai nastri di partenza se ne sono presentati un po' meno, non di certo pochi. Tutti i presenti però avevano ben chiaro l’obiettivo della giornata, cioè il godimento nel condividere la nostra passione. Tutte persone quindi veramente al 🔝 della condizione per i senso del Ragnoli Bike Day 2018.

Ad ogni partecipante veniva offerto un kit di benvenuto 🎁, qualcosa di simbolico, ed ai primi 30 iscritti anche un bel multitool syncros molto apprezzato 🔧



Ore 9.30, qualche mio avvertimento su ciò che ci troveremo ad affrontare di li a pochi minuti ☝ qualche viso preoccupato 😱 (soprattutto vedendo l’allestimento “aggressivo” della mia spark 😏), tanti sorrisi e un’infinita voglia di avventura 🤙🤙🤙


Pronti viaaaaa 🚲💨





Nel gruppo si contraddistinguevano i nuovissimi completi gialli fluo del JR Fans Club by X-Tech, con un retro in modalità "bresciano incazzoso" legato ad una vicenda vissuta un pò rocambolesca e da raccontare... (chi vuole acquistarlo è disponibile contattando x-tech)



Primi sterrati, prime difficoltà, prime scivolate e primi apprezzamenti, ok ci siamo, proprio quello che volevo 😜

E dopo una fatica immane di ben 7 km 🤯 (si, hai letto bene, ben sette kilometri 😂) ecco che finalmente si intravede qualche forma di vita… ancora meglio, un’abitazione... di più, un agriturismo... ma di più ancora... 💥💥💥 niente po' po' di meno che l’Agriturismo dell’Altopiano e un cartello con scritto "ristoro", siamo salvi…. 🤣🤣🤣



un bel panino con formaggio nostrano dell'agriturismo e un goccio di buon vino rosso è proprio quello che ci voleva 🤤


Serbatoio pieno e pronti a ripartire.

Salita, salita, e ancora salita, ma non ci facciamo intimorire 🙄, ed ecco che c’è una deviazione, facile/difficile in modalità sciistica, la scelta è ardua e ancor prima di scegliere siamo già sul percorso difficile 😅 ma si... complichiamoci la vita, cosa sarà mai.

Dietro la curva una rampa quasi impossibile e una discesa infida come non mai ci fanno capire il senso del cartello 😬


Il percorso si snoda tra i boschi dell’Altopiano di Cariadeghe e non lascia scampo ad errori, tante radici e pietre complicano le cose, si deve spingere a piedi in certi tratti, tratti del tipo “magari con una bici elettrica…” ma merita perché le discese sono fotoniche, discese che quando arrivi in fondo dici...

wow ce l’ho fatta, è andata bene, figo fes 🤙🤙🤙

Se sei iscritto al gruppo su Facebook del JR Fans Club guarda qua 👉 video Ragnoli Day 2018 by Marco d'Agostino

E dopo una rampa assurda ecco che arriviamo in cima, si, quasi per magia ecco finisce la salita, sembra di arrivare in paradiso 💫 a sinistra delle torte che si riveleranno buonissime 🤤 a destra un panorama mozzafiato sull’intera pianura padana, si vede perfino il lago di garda come se fosse a 50 metri di distanza, e dietro le torte ecco l’artefice, mia moglie Claudia che il giorno prima si è “divertita” a pasticciare in cucina 😂. Eravamo arrivati a San Bartolomeo, un monte sulla cui sommità sorge il monastero appunto di San Bartolomeo, San Pietro in Monte, monastero dei monaci Benedettini.




Dopo un bel pezzo di torta 🍰 (uno solo??? o uno per ogni torta? 😅), la foto di rito e si riparte. C’è discesa, tutti si mettono giubbotti e mantelline ma avverto tutti che è inutile mettersi le mantelline, non sarà una discesa rilassante, ma si suderà parecchio… 😱

Infatti è la discesa più tecnica, fortuna che i sassi baciati da un timido sole erano asciutti se no ciao 👋👋👋


Il gruppo si dirige così a tentoni verso l’arrivo, ma avevo promesso un terzo ristoro denominato “reintegro a sorpresa” 🤔 e sorpresa è stata perché ci si poteva aspettare di tutto ma… 🎉🎉🎉

si arriva in piazza ed il cartello ristoro era fissato ad una spillatrice davanti al Co.Ge.S.S. Bar dove il JR Fans Club è nato.


I bikers increduli che da quella spillatrice il sottoscritto possa offrire della birra a tutti... 😲😲😲

ma cosa c’è di meglio di una buona birra per reintegrare tutte le energie perse per strada 🍻.

i beveroni lasciamoli agli ubriaconi 😝


Un saluto ai ragazzi diversamente abili che danno un aiuto al bar e si riparte più allegri che mai, rincuoro tutti, “manca solo un kilometro” senza specificare come è… 😝

Gli ultimi metri li abbiamo fatti strisciando, o almeno io, eeeeee siamo arrivati.

Mi dirigo verso il ritrovo dove poi ci sarà il pranzo, ma ancora mangiare??? In effetti non avevamo grande appetito, ma chi nel frattempo aveva fatto la camminata escursionistica (Nature Walking) era molto affamato. Tra l’altro mi dicono che è stata un’escursione molto bella ed interessante, un ringraziamento va quindi alla guida Giambattista.

Molti sfruttano le docce calde messe a disposizione e intanto L’US Serle prepara un pranzetto informale, che è stato molto apprezzato! Mangio qualcosa anch’io perché per me la giornata è ancora lunga.

Un saluto divertente dal più pazzo del Fans Club Alberto Bellotti 😘 e mi preparo per la seconda parte di giornata, quella forse più bella perché mi fa tornare bambino, lo Junior Adventure!

Il ritrovo per tutti i bimbi era fissato all’Osteria Ruchì, cioè dalla Popi, in Cariadeghe, dove li aspettava un percorso spettacolare in mezzo al bosco e vicino, molto vicino, forse troppo vicino ad uno stagno 🏊‍♂.


Provavo invidia nei loro confronti già il giorno prima, quando ho tracciato il percorso insieme a Dario Chiodi, maestro di MTB dell'Hot Rock MTB che si è prestato ad un grosso aiuto e che devo ringraziare molto 🙏


Il ritrovo era alle 3, ma alle 2 e mezza c’erano già tanti bimbi che scalpitavano, pronti! ✔


Ad ognuno consegno una tabellina col proprio nome ed un bel portachiavi che potranno attaccare sullo zainetto. Viene l'ora di richiamarli per dire a tutti cosa li aspetta eeeee, ma quanti sono??? 😲😲😲

Mia moglie che li ha segnati mi dice circa 50, ma a me sembrano molti di più.



Fortuna mia che insieme a Dario Chiodi è venuto a darmi man forte anche Domenico Fagoni, altro maestro di MTB della SC Mazzano. Senza di loro veramente non avrei saputo neanche da che parte girarmi 😵


Il pomeriggio è proseguito quindi di sana avventura per tutti i bambini, ho svelato loro qualche piccolo aneddoto 👀 e qualche curiosità, mi hanno fatto un sacco di domande, ma soprattutto si sono veramente divertiti! 🤙







Sarò magari di parte, ma secondo me la mountain bike per un bambino è il miglior strumento di crescita, crescita non solo sportiva, ma a 360 gradi 👍

Il divertimento che si guadagna solo con impegno e fatica, il contatto diretto con la natura, le cadute e le sconfitte, che col tempo si trasformano in soddisfazioni e successi. E poi nel mondo della MTB ci sono veramente tante belle persone come Dario e Domenico che con passione riescono a trasmettere i valori importanti della MTB, dello sport e della vita.

Comunque mi sono divertito anch’io, si vede??? 🤣🤣🤣


In un battibaleno comincia a farsi buio ed i bambini cominciano a sentire profumo di brostoi… tutti a far merendaaaaa brostoi 🌰fatti al momento sul fuoco e thè caldo per i bambini ed un bollente vin brulè per i più grandi 🍷


Volevo una giornata così, di divertimento, di avventura, di bella gente che col sorriso affrontava le difficoltà, si, perché è così, a noi bikers piace complicarci la vita 😅, perché più ce la complichiamo e più ce la godiamo quando arriviamo in cima, quando assaggiamo un pezzo di torta o quando ci scoliamo un bel bicchierone di buona birra 🍺

Gran parte dei presenti, forse e spero tutti, hanno apprezzato questo spirito con il quale nasce questa festa e sarà quindi un bell’arrivederci alla prossima.


Ma quest’anno non è stato solo Ragnoli DAY, ma è stato anche Ragnoli NIGHT.

Infatti una decina di giorni fa, un gruppo di matti ha vissuto una serata… una serata... “Adventure” 🤪


Un'avventura cominciata con una cenetta spaziale all’Agriturismo dell’Altopiano, proseguita poi con un’uscita notturna in MTB e culminata con un “caratteristico” pernottamento nel cuore silenzioso dell’Altopiano di Cariadeghe ovvero alla Casina del Comune.

Magari questa è solo una pre-edizione, una pre-anteprima di quello che in futuro potrà essere un Ragnoli Day & Night… cosa ne pensi?

#JRFansClub #RagnoliDay #Serle #MTB

Profilo2.png