Ciclocross! Primo giorno di scuola ☝ - VIDEO


Archiviata da poco la mia avventura da Trail-Runner eccomi finalmente dedicato al 100% nella guida di una bici da ciclocross su terreni da ciclocross.

Venerdì scorso, prima di partire per un weekend a Pesaro per un Bike Test organizzato da Pesaro Bici, alle 8.30 della mattina scatto da casa con grande curiosità si vedere cosa succede... 🙂🙃

Quale sarà il risultato di RAGNOLI+SCOTT ADDICT CX+CAMPI E ARGINI??? 🤔🤔🤔

So già dove andare, ero già andato in perlustrazione il giorno prima costruendo anche un ostacolo che mi invogliasse a scendere e risalire sulla bici. Bhe invece di fare finta della sua esistenza meglio che esista davvero non credete? 😎


Non ho molto tempo, giusto un'ora e mezza al massimo, ma è più che sufficiente.

Il primo dilemma è scoprire la pressione giusta 🤔, cioè quella minima tale per cui sono bassi i rischi di stallonamento e quelli di perdita di aderenza su terreni duri, allora parto con 1,55 bar davanti e 1,9 bar dietro, a tatto e a "prova spigolo" da fermo sembrano pressioni giuste per partire 👌.

I filari delle vigne scorrono veloci in parte a me, molto più veloci rispetto all'analoga situazione con la MTB. Si sentono le sconnessioni del terreno, ma scorre molto, bello! 😁

Nelle prime curve sto molto attento, ma la bici mi da molta fiducia e già dopo pochissimo noto che si può piegare molto, molto di più di quanto mi sarei potuto aspettare da delle gomme larghe poco più di 30 millimetri.


E allora provo con degli argini in contropendenza, l'erba è bagnata, incrocio le dita 🤞 eeeee.... salgo, non sento il minimo accenno di perdita di aderenza, incredibile, 🔝. Argine in discesa, uguale!

Vado verso l'ostacolo con nella mente i freschi video delle gare di ciclocross dei top rider, accelero un pò, sgancio il piede destro e lo porto a sinistra, scendo giusto 2 metri prima, la bici ce l'ho già in mano, due passi e ooop, altri due passi e salto sulla bici come fosse un cavallo facendo scorrere l'interno coscia sulla sella. A me sembra ok 👌. La velocità non c'è ma mi convinco che per ora va bene, qualche altro giro e migliorerò.

La bici è molto agile, nei cambi di direzione velocissima, a me piace un casino questa caratteristica, non per niente ho scelto di correre in MTB con ruote da 27,5 pollici fino all'anno scorso. 😉 Divertentissima. Mi sono già innamorato 😍😍😍.

Spingo, su, giù, destra, sinistra, sentiero, argine in su e argine in giù, mi diverto fesss.

Un'argine mi è risultato infattibile 😅, ma solo per oggi, rimandato alla prossima, ciò è molto stimolante 💪.


Quindi in resoconto è: BELLO, FIGO FES!

L'indomani, a Pesaro sono stato su sentieri tecnici, viscidi, poche rocce, io con la CX e gli altri che mi accompagnavano con la mountainbike, e vi posso dire che sto già migliorando molto! 💪💪

Ed ecco qualche spezzone di video ripreso direttamente dal manubrio della mia Scott Addict CX RC nel mio "primo giorno di scuola". Buona visione 😎.


(clicca 2 volte se non riesci a visualizzarlo, oppure qui)

Ora non mi resta che insistere, ho molto da migliorare, imparerò molto in gara, ma voglio arrivare già quasi pronto a livello tecnico 💪.

Appuntamento il 3 dicembre a Silvelle (PD), tappa #4 del giro d'Italia di Ciclocross, fortuna ho ancora tempo 😁

#Ciclocross

Profilo.png