Quando gli allenamenti si fanno duri 🤔... è ora delle barrette 💪


È un evento in casa Ragnoli! La prima infornata della "mia" torta del periodo di preparazione della nuova stagione 💪.

È una sorta di rito di attivazione, l'inizio di un nuovo capitolo dopo una breve introduzione, tipo "ok, ora si fa sul serio".

E allora siete curiosi di sapere come sono fatte le mie barrette?

Purtroppo per voi non ho neanche io la risposta 😓, l'artefice è mia moglie e solo lei custodisce questo segreto, ma però io so gli ingredienti, le quantità no, ma gli ingredienti principali quelli si, quelli partono dalla mia richiesta.


La "mia" torta appena sfornata

Ormai è una ricetta assodata da anni, 5, 6, 7 anni forse più. Ormai mi limito a richiedere solo il tipo di variante.

IO: "amore ho finito le barrette, me le fai? 🙏🙏🙏"

CLAUDIA: "fichi o datteri?"

IO: "🤔🤔🤔 cosa c'è in casa?"

CLAUDIA: "datteri!" (oppure "fichi!")

IO: " 🙄 allora quelli"

Il resto degli ingredienti è ormai assodato, ecco cosa leggereste su una classica confezione da supermercato:

INGREDIENTI: Acqua, avena integrale, farina di riso, datteri (o fichi), miele biologico della Franciacorta.

Può contenere tracce di quello che Claudia ha voglia di mettere 😱.

SCADENZA: Allenati e vedrai che finiscono prima! 😅


Barretta con i datteri

La fase di taglio delle barrette dalla torta e confezionamento spetta però al sottoscritto, da una torta riesco a farne 10 o 12 a seconda che le voglio grandi o piccole.

In un allenamento lungo non ne servono molte, al massimo 3, contengono circa 83476347835 calorie ognuna, con 2 o 3 barrette e una banana ho una discreta autonomia 🌍🌎🌏.

Ed eccole pronte... 😋😋😋


Barrette pronte

Per tutto il resto ci sono le gelaterie 🍨🍨🍨

#Barrette

1 commento
Profilo.png