ZONA DI CONFORT VS SOFFERENZA

Le abitudini danno sicurezza, ma non aiutano a crescere.
La comodità genera paura, non apprendimenti.


Più ci si rinchiude nella propria zona di comfort e più la paura di ciò che sta fuori aumenta, e allora abbandono le abitudini.


La strada verso l’apprendimento passa per la sofferenza, fisica e mentale, non ci sono scorciatoie.

 

PIANIFICAZIONE VS IMPROVVISAZIONE

Mi piace l’idea di avere tutto sotto controllo, di pianificare e prevedere ogni aspetto della preparazione.


Il controllo in realtà è un’illusione, non esiste!
Ci sono cose che non dipendono da me, che non posso controllare e le tralascio, le lascio andare.


Improvvisare significa liberare la mente dall’ossessione per il controllo, accettare gli eventi e gestirli.

ANALISI     V S ISTINTO

Studiare i dati delle mie performance, la potenza che riesco a sviluppare, i miei numeri è importante, ma non basta! 


Solo riconoscendo le sensazioni e le emozioni che provo, riesco a conoscere meglio me stesso e raggiungere una consapevolezza tale da fidarmi quasi esclusivamente al mio istinto, il mio più grande punto di forza.

PAURA     V S CORAGGIO

Avere un metodo preciso da seguire, una tabella di marcia standard, mette sicurezza, allontana la paura, però ciò che non si conosce non è sempre da temere.

 

Riconoscere l’ignoto e avere il coraggio di sfidarlo è necessario per spostare il limite e realizzare cose straordinarie.

 
Profilo.png